Ricostruzione del letto Ungueale in Acrygel

Ricostruzione del letto Ungueale in Acrygel.

La ricostruzione delle unghie è un’ottima soluzione per chi vuole avere mani costantemente in ordine e sistemate, senza dover ricorrere frequentemente a smalto e acetone. Inoltre, è la tecnica estetica perfetta per chi, a causa di stress o altri motivi, tende a mangiare le unghie. Due sono gli ingredienti per una ricostruzione unghie soddisfacente, che sia in grado di non rovinare le unghie ma anzi le rinforzi: una brava professionista del settore e sicuramente i prodotti di ottima qualità.

Ma come nasce la ricostruzione unghie?

Questa tecnica nasce nei primi anni 50 negli stati uniti d’America. Ecco la storia: la moglie di un dentista soffriva di onicofagia e non riusciva a far crescere le proprie unghie. Così il dentista, studiò, partendo dai prodotti per i denti, un particolare tipo di resina che spalmò sulle unghie della moglie. La resina, proteggendo lo strato di unghia sottostante, ne permise la ricrescita. Ben presto la novità si sparse, conquistando anche le dive di Hollywood del calibro di Audrey Hepburn, la quale si dice che soffrendo anche lei di onicofagia, provò per prima la ricostruzione.

nails

Che cosa è la ricostruzione?

Quando si parla di ricostruzione ungueale, si intende una tecnica di allungamento del letto ungueale mediante un prodotto ovvero l’ acrygel. È un trattamento perfetto sia per motivi meramente estetici, ovvero per avere unghie lunghe e belle a lungo, sia per riparare unghie danneggiate o mangiate da chi soffre di onicofagia. Contrariamente a quanto si pensa, la ricostruzione non danneggia l’ unghia, anzi, se è fatta con i giusti prodotti né aiuta la ricrescita

Durata.

Una ricostruzione fatta ad opera d’arte e con materiali di qualità (Così come per La copertura), deve durare nel tempo e – salvo imprevisti dovuti ad urti violenti- deve rimanere intatta fino alla seduta di Refill e cioè quando l’onicotecnica procede al riempimento di quella che è la parte di unghia naturale cresciuta nel frattempo (procedimento che vale anche per la copertura).

Per questo, infatti risulta completamente inesatto supporre che la ricostruzione e la copertura rovinino le unghie naturali, in quanto, dopo aver opacizzato l’unghia per il primo trattamento, questa il mese successivo non verrà nuovamente intaccata, poiché durante la seduta di Refill sarà protetta da un sottile strato di gel e ciò che verrà lavorato ed opacizzato sarà esclusivamente solo la parte di unghia naturale cresciuta.

Le unghie naturali crescono in media 0,5,1 mm ogni settimana ed è proprio questa variabile che rende impossibile determinare esattamente la tempistica tra un Refill ed un altro. Il linea di massima 25/ 30 giorni è un range di tempo oltre il quale sarebbe meglio non andare, perché la ricrescita sarà piuttosto vistosa e la struttura dell’unghia potrà essere meno stabile a causa dello sbilanciamento del prodotto.

  • image6
  • image5
  • image4
  • image3 (2)
  • image2
  • image1
  • image0
  • image7
sb
collection of various nail polish bottle and drop on white background. each one is shor separately